I Lions e i Leo per l’ambiente dall’acqua… alla terra

I Lions e i Leo per l’ambiente dall’acqua… alla terra

Nel segno della continuità delle iniziative realizzate dal Governatore delegato dello scorso anno, Mariella Sciammetta, prosegue l’attività di questa annata lionistica sul tema dell’ambiente con il progetto “Dalla Giornata mondiale dell’acqua alla Giornata mondiale della terra”. Realizzata una locandina del progetto per tutto il Multidistretto. Durante il Lions Day verranno distribuite matite che si trasformeranno in piante aromatiche. Di Yvette Pillon *

30 giorni per l’ambiente… È questo il progetto che il Multidistretto Lions e il Multidistretto Leo 108 Italy promuovono per dare particolare valenza alle tematiche legate all’ambiente.
Dalla “Giornata Mondiale dell’Acqua” che sarà celebrata martedì 22 marzo, alla “Giornata Mondiale della Terra” che si terrà giovedì 22 aprile, prolungando fino a domenica 24 aprile, giornata del Lions Day, durante la quale verranno anche distribuite, come gadget, matite che si trasformeranno in piantine aromatiche.
Si propone, quindi, ai club di attuare nei territori di competenza la maggior parte delle iniziative legate all’ambiente attraverso un percorso costituito da alcuni spunti e suggerimenti per possibili attività che potranno essere svolte.
Un sensibile riscontro, che si evince anche dalla lettura della rivista LION di febbraio, dal cui sondaggio emerge l’interesse verso la proposta di intitolare una fontana ad Hellen Keller o un “luogo del cuore” a Melvin Jones, oltre alla piantumazione di 3 alberi a socio.
Per questi 30 giorni dedicati all’ambiente è stata realizzata una locandina per tutto il Multidistretto, volutamente a sfondo bianco per poterla personalizzare con le attività dei Distretti e dei Club organizzatori.
L’illustrazione della locandina riproduce la spilla dedicata all’ambiente che ho fatto realizzare all’inizio di questa annata lionistica e che ho consegnato agli officer del mio Distretto (Ia2), ai 17 Governatori italiani e alla CC Mariella Sciammetta. Il “cuore” della spilla è lì per ricordare il motto del nostro Presidente Internazionale Douglas Alexander, “il servizio dal cuore”, l’azzurro è riferito al mare, al cielo, all’acqua, e il verde alla natura e al suo ecosistema.
Nel progetto dell’Area Ambiente sono coinvolte direttamente anche le altre Aree (Scuola, Salute, Comunità, Vista, Fame, Giovani e Sport), per confermare ed evidenziare come la tematica ambientale sia centrale in questa fase storica, ma anche trasversale rispetto a tutte le problematiche che interessano la società e per le quali Lions e Leo vogliono dare un contributo importante e concreto.
Il tema ambientale non è più solo un tema astratto, da “salotto”, da analizzare e valutare in maniera isolata o fine a se stessa. È noto come investa tutte le altre attività sociali ed economiche della Nazione e del Mondo e come l’approccio debba pertanto essere concreto e sappia coinvolgere tutti i settori della Società, dalla cultura all’economia.
È un tema che va affrontato, con l’ausilio delle molteplici competenze scientifiche, da tutti. Per questo ritengo sia opportuno investire, come Lions, sulla educazione ambientale non solo dei bambini, partendo dalla scuola, ma anche analizzando la connessione che tale tema e le scelte in materia hanno avuto, hanno ed avranno sulla salute, sull’economia e su tutti i temi connessi. È altrettanto noto come tutte le economie mondiali non possano più ignorare le questioni ambientali e climatiche, così come è evidente la riscoperta dell’importanza della cultura ambientale.
L’ambiente, cui è connesso in maniera indifferibile il cibo, è il fil rouge che unisce la salute delle comunità, del pianeta, la finanza e tutti gli altri ambiti della società ai concetti etici di equità, giustizia, sopravvivenza delle specie e dell’uomo. Un tema importante, con molti interrogativi che certamente non hanno al momento soluzioni definitive e incontrovertibili.
Voglio chiudere con una citazione di un grande poeta: “L’amore finisce dove finisce l’erba e l’acqua muore. Dove sparendo la foresta e l’aria verde, chi resta sospira nel sempre più vasto paese guasto: “Come potrebbe tornare a essere bella, scomparso l’uomo, la terra” (Giorgio Caproni).
Impegniamoci, pertanto, con amore, affinché ciò non accada. We serve.

*Governatore del Distretto 108 Ia2 e delegata al Dipartimento Ambiente.