All’aperto i bambini giocano in sicurezza durante la pandemia

All’aperto i bambini giocano in sicurezza durante la pandemia

Gli studenti della Lillian Berg Public School di Vermilion Bay, in Ontario, lanciano una palla intorno a una recinto, corrono, saltano e cercano di evitare una palla lanciata loro da altri giocatori. Il gioco, chiamato Gaga Ball, è un’evoluzione agonistica della comune “palla avvelenata” e li aiuta a ottenere un allenamento fisico, rimanendo socialmente distanti durante la pandemia di Covid-19. Di Annemarie Mannion
Il progetto è dovuto, in parte, agli sforzi del Vermilion Bay Lions Club, che ha finanziato e costruito l’area recintata di forma ottagonale in cui si gioca a Gaga “Gli studenti lo adorano”, dice Doris St. Jules, preside della scuola. “A loro piace fare strategie. A loro piace essere ingannevoli. Guardano una persona e poi lanciano la palla a un’altra”.
A differenza della “palla avvelenata”, Gaga usa una palla più morbida e ha regole diverse, tra cui non colpire le persone con la palla sopra le ginocchia. Si ritiene che Gaga – il nome si traduce come “tocco tocco” dall’ebraico – sia iniziato in Israele negli anni ‘50 e si sia diffuso nei campi estivi ebraici negli anni ‘70.
St. Jules ne aveva sentito parlare da un’altra scuola e pensava che sarebbe stato un buon supporto alla sua, che accoglie alunni dalla scuola materna fino all’ottava elementare.
“Ha diversi vantaggi”, dice. “Fornisce attività fisica, è a basso costo ed è il tipo di attività di cui chiunque può trarre vantaggio. Tutto quello che devono avere è una palla”.
Susan Hutchison, segretaria del Lions Club di Vermilion Bay, afferma che il club è stato felice di sponsorizzare il progetto. “È stata un’ottima idea perché stiamo cercando di spingere i bambini a fare attività fisiche all’aperto piuttosto che sedersi al computer”, dice.
La maggior parte dei materiali, tranne il legname trattato e il piano necessario per creare il recinto, sono stati acquistati da una società negli Stati Uniti. St. Jules stima che il progetto sia costato circa 2.818 dollari, interamente finanziato dai Lions.

I Lions hanno iniziato a pianificare il progetto nella primavera del 2020 e hanno superato diversi ostacoli, tra cui ottenere l’approvazione dal distretto scolastico e dal dipartimento sanitario locale. I Lions si sono anche assicurati di avere l’ambientazione adeguata per la fossa che era stata costruita su sei o sette pollici di sabbia e ghiaia nel cortile della scuola.
“Dovevamo assicurarci che il terreno fosse piano e piatto”, dice Hutchison. Dovevamo anche assicurarci che il recinto fosse costruito in modo che si drenasse correttamente dopo la pioggia o la neve, aggiunge St. Jules.
Un gruppo di circa 8-12 volontari ha impiegato un giorno per costruire la fossa.
Hutchison dice che è il tipo di progetto che altri Lions club potrebbero appoggiare nelle proprie comunità.
Vede spesso bambini che giocano nella fossa, anche usandola per giochi diversi da Gaga come giocare a tag o fingere che sia un forte.