Tutti a Bologna dal 7 al 10 marzo

Tutti a Bologna dal 7 al 10 marzo

26ª CONFERENZA DEL MEDITERRANEO

Il tema conduttore degli argomenti che saranno trattati nella conferenza si può così riassumere: “I Lions promotori del benessere dei popoli del Mediterraneo”, inteso come uomini e donne Lions e giovani Leo che lavorano insieme per un mondo migliore basato sull’armonia e la fratellanza delle genti. Di Giorgio Ferroni *

Non è facile raccontare la Conferenza dei Lions del Mediterraneo, perché certi eventi, certe manifestazioni, certe emozioni devono essere vissute in prima persona. La mia prima Conferenza è stata quella di Tunisi, nel marzo del 2021, quando, su incarico del Governatore di quell’anno, Giordano-Bruno Arato, mi sono recato in Tunisia per sostenere la candidatura di Bologna per il 2024. Mi avevano descritto questo evento come una piccola Convention, e così è stato.
La presenza di tutti i Distretti che si affacciano sul “Mare Nostrum” mi ha catapultato in un mondo nuovo. Persone con culture e religioni diverse e unite da un unico codice etico e dallo scopo comune di servire al meglio le proprie comunità. Tutto questo in un ambiente coeso e non dispersivo, nel quale è possibile ridere e chiacchierare con il Presidente Internazionale o con un socio proveniente da uno dei paesi bagnati dal nostro mare.
Un’esperienza intrigante e bellissima e una possibilità di confronto, di scambi culturali, di crescita personale, con la consapevolezza che i problemi che viviamo all’interno del nostro multidistretto siano gli stessi che si vivono altrove e che ci sia la volontà comune di crescere uniti per “cambiare il mondo”. Momenti conviviali, pertanto, non solo vissuti per creare amicizie e relazioni, ma anche per percepire le usanze e i costumi di culture diverse.
E con questa convinzione che noi soci del MD 108 Italy affronteremo l’avventura di Bologna 2024. Una convinzione che deve avere chi si avvicina a una manifestazione internazionale, perché partecipare non significa dire di esserci stato, ma significa aver vissuto un arricchimento personale, culturale e lionistico.
La prossima Conferenza del Mediterraneo a Bologna è, quindi, un’occasione straordinaria per tutti noi, ed è la prima parte di un percorso che ci porterà nel 2027 al Forum Europeo di Venezia. Questi due eventi, che avremo il piacere e l’onore di ospitare, ci daranno l’opportunità di superare l’“allontanamento” che, purtroppo, ancora esiste tra Club, Distretto, Multidistretto e Lions International, di vivere da protagonisti l’internazionalità della nostra associazione e di dare a tutti i soci la possibilità di confrontarsi direttamente con gli officer più importanti del lionismo mondiale e di percepire l’evoluzione della nostra associazione.
Per quanto riguarda Bologna, il capoluogo felsineo sta aspettando tutti voi. Come ho già scritto più volte: “Bologna è diversa, è unica, un mix pulsante di valori, solidarietà, cultura, efficacia ed efficienza. Bologna è profumo, Bologna è sapore, Bologna è sapere. Basta ricordare l’Università più antica del mondo o i 62 chilometri di portici che, di recente, anche grazie al lavoro svolto dalla nostra associazione, sono stati riconosciuti patrimonio Unesco.
Si potrebbe citare l’ottima cucina ed i prodotti tipici di tradizione emiliana o l’enorme patrimonio artistico e naturalistico che rende la città unica al mondo. Tutto ciò, però, non renderebbe sufficiente onore al capoluogo. Non basterebbe. Allora, si potrebbero portare all’attenzione la Motor Valley, la Food Valley oppure il Data Center.
In tutta sincerità, la verità è che Bologna è una città inclusiva, raffinata, colta ma non altezzosa. Una piccola grande città-mondo, laboratorio di innovazione e di rigenerazione urbana, un mix fra una Smart City e un paese orgoglioso di conservare gli umori e i ritmi della provincia italiana.
Come dice un famoso cantante italiano: Bologna è una regola. Bologna per capirla devi viverla.
In questo contesto, in questa città, si svolgerà dal 7 al 10 marzo 2024 la 26ª Conferenza del Mediterraneo. Un’edizione particolare, per la quale non solo il comitato organizzatore, ma tutti i soci del Distretto 108 Tb, con l’ausilio del Multidistretto 108 Italy, stanno lavorando duramente per rendere questa esperienza indimenticabile.
La Sede, il Savoia Hotel Regency, è una struttura perfettamente attrezzata e comoda da raggiungere, sia dall’aeroporto che dalla stazione. Così come tutti gli altri ambienti appositamente selezionati”.
Ci vediamo a Bologna. Tra l’altro, da Bologna al mare… ci si arriva tranquillamente a piedi.

*Governatore del Distretto 108 Tb, con delega alle Relazioni Internazionali e alla Convention.