Service nazionale 2020/2021

Service nazionale 2020/2021

Le 4 R per salvare l’ambiente: Recupero, Riciclo, Riduzione, Riutilizzo. L’economia circolare come modello di crescita sostenibile. Sensibilizzazione ai temi ambientali attraverso la responsabilità dei comportamenti mirati a Ri-uso, Bio-uso, Dis-uso.

Il Service “Le 4 R per salvare l’ambiente; Recupero, Riciclo, Riduzione, Riutilizzo” si inquadra nell’area tematica internazionale dell’ambiente sul quale i Lions da sempre sono molto impegnati. È un argomento che interessa e coinvolge ogni essere vivente del nostro pianeta e proprio per questo motivo non possiamo trattarlo come un argomento qualsiasi. Basti pensare che, riutilizzando soltanto il 30% di quello che sprechiamo annualmente, potremmo eliminare la fame nel mondo e che nel 2050 mancherà il 60% dell’acqua.
Lo spreco avviene in tutti i momenti della vita quotidiana e, quello che più impressiona, ormai lo realizziamo senza neanche più accorgercene.
Bisogna modificare le nostre abitudini e abbiamo il dovere di ricordarci sempre che, il mondo che abbiamo ci è stato dato in prestito dai nostri genitori e dobbiamo riconsegnarlo ai nostri figli in una condizione sempre migliore.
Gli obiettivi che ci proponiamo, nel portare in giro il Service, sono diversi.
L’aspetto principale è quello della conoscenza dei numeri enormi del fenomeno. Se non si fa vedere il problema, non si mette in atto nessuna azione.
Sensibilizzare le amministrazioni locali ad attuare provvedimenti ed agevolazioni mirate a ridurre il caso; coinvolgere le Associazioni presenti sul territorio per la creazione di eventi e manifestazioni; comunicare ai Provveditori agli Studi il dibattito creato con gli studenti. In pratica la nascita di un nuovo modo di pensare i gesti quotidiani.
Alla fine dell’anno, si trasferiranno al parlamento italiano tre proposte:
1 – Ogni attività commerciale deve coprire il 10% della sua superficie espositiva proponendo uno sconto del 50% per i prodotti sotto scadenza.
2 – Obbligo di cibo buono da ritirare presso ristoranti, pub, ospedali, mense. Esistono sul territorio diverse organizzazioni e associazioni che dedicano la loro opera verso questo servizio. Le attività potrebbero avere un credito di imposta per essere invogliate alla raccolta.
Creiamo la Tessera dell’accoglienza.
Una tessera che non deve mortificare la persona ma che deve rappresentare una disponibilità di aiuto verso chi ne ha più bisogno. Anche se solo per un periodo meno fortunato dell’anno.
3 – Per le nuove costruzioni, obbligo di installazione di rubinetti con fotocellule. Per quanto riguarda le vecchie costruzioni, agevolazioni per l’acquisto dei nuovi dispositivi. Si prospetta, in questo modo, una riduzione del consumo dell’acqua pari al 25%.
Il lavoro iniziato 6 anni fa che si sta svolgendo nel Distretto 108Ya Calabria, Campania, Basilicata DG Nicola Clausi, sta dando enormi risultati. Il peregrinare tra i vari istituti di Scuola Media Superiore ha portato all’incontro con 10.000 giovani che hanno mostrato notevole interesse ed entusiasmo per essere parte attiva alla risoluzione del fenomeno.