I service in “Stile Milano”

I service in “Stile Milano”

I service in “Stile Milano” è il titolo scelto sul sito www.lions.clubs.org per presentare il progetto “Service durante la Convention”. Nei 5 giorni della Convention di Milano i congressisti potranno partecipare alla realizzazione di alcuni service. Visto il tempo limitato disponibile si tratterà di effettuare alcuni interventi ridotti, ma assolutamente indicativi della passione che i Lions di tutto il mondo dimostrano nelle attività umanitarie. Di Enrico Pons *

Svolgere alcune attività di servizio durante la Convention ha infatti un suo importante valore e diversi significati…
• Contribuisce a spostare l’interesse della Convention sugli aspetti delle attività di servizio.
• Offre ai congressisti una occasione di partecipazione attiva.
• Unisce i volontari anche se hanno costumi e provenienza molto diversi.
• Mostra la realtà della vita lionistica del paese dove si svolge la Convention.
• Ha un importante effetto comunicativo verso la cittadinanza degli scopi della nostra associazione.
Ai service parteciperanno gli iscritti al congresso provenienti da tutto il mondo, previa iscrizione come volontari all’atto della registrazione alla Convention. La partecipazione richiede un contributo di 25 dollari per la maglietta e il trasporto in pullman.
Le aree di intervento sono principalmente Fame, Ambiente, Oncologia Pediatrica, Diabete, Vista. Molti enti e associazioni hanno collaborato per la realizzazione di questo piano, con grande disponibilità: l’Associazione del Pane Quotidiano, l’Opera Cardinal Ferrari, l’ospedale La Nostra Famiglia; inoltre il Comune di Milano ha autorizzato l’utilizzo di alcuni spazi, come il Monte Stella, i Giardini di Porta Venezia, i Navigli e offerto la collaborazione di alcuni funzionari. Il gruppo di lavoro Ib4 è costituito da Enrico Pons, Luciano Rosati e Antonio Sarni e il progetto è stato concordato con Sarah Hermann, officer LCI di Oak Brook. Ecco il piano completo dei Service…

• Oncologia pediatrica > La Nostra Famiglia Bosisio Parini (LC) – Venerdì 5 luglio, 10,00-12,30.
• Fame > Pane Quotidiano (viale Toscana e viale Monza) – Venerdì 5 luglio, 8,30-11,30. > Opera Cardinal Ferrari (via G.B. Boeri 3) – Venerdì 5 luglio, 10,00-13,00. > Rise Against Hunger MICO – Lunedì 8 luglio, 13,30-15,30.
• Ambiente > Monte Stella e Giardini Porta Venezia – Venerdì 5 luglio, 9,00-11,00.
• Disabilità > Dragon Boats Navigli – Venerdì 5 luglio, 8,30-12,30.
• Diabete > Screening glicemia e scheda rischio – MICO – Venerdì 5, 10,00-17,00.Domenica 7 e lunedì 8, 12,00-17,00.
• Vista – Screening Glaucoma e Maculopatia – MICO – Venerdì 5, 10,00-17,00. Domenica 7 e lunedì 8, 12,00-17,00.
• Udito > Screening udito – MICO – Venerdì 5, 10,00-17,00. Domenica 7 e lunedì 8, 12,00-17,00.
L’insieme dei service potrà ospitare 290 volontari congressisti. Per le attività esterne al MICO il giorno 5 luglio i partecipanti si incontreranno al mattino e raggiungeranno in pullman i vari luoghi prescelti, accompagnati da alcuni volontari italiani. Tutti porteranno una maglietta della Convention.

Oncologia Pediatrica – La Nostra Famiglia di Bosisio Parini, a Lecco, ospiterà 20 volontari che parteciperanno alle attività di un gruppo di clown professionisti dell’associazione del Dottor Sorriso (foto a sinistra). Ci saranno circa 40 bambini e ragazzi degenti, dei reparti di oncologia e di altri reparti, divisi in gruppi. Sono previsti spettacoli clown, percorsi sensoriali, visite ai degenti che non possono muoversi. Tutti i volontari saranno truccati da medici clown, con camice, nasino rosso e cappellino, e verranno coinvolti con attività e mimica.

Fame – L’associazione del Pane Quotidiano, nelle sedi di viale Toscana e di viale Monza, ricevono ogni giorno migliaia di persone a cui distribuiscono pacchi alimentari (foto sopra). Si tratta di italiani e stranieri, di giovani e di vecchi, di donne e di uomini che formano lunghe file all’ingresso. I Lions sostengono questa associazione e alcuni fanno parte della direzione. Due squadre di 20 congressisti affiancheranno i volontari del Pane Quotidiano nella distribuzione dei pacchi alimentari.
All’Opera Cardinal Ferrari, di via G.B. Boeri 3, a Milano, sede di tanti service dei Lions e Leo milanesi, un gruppo di 30 congressisti si divideranno il compito di servire ai tavoli durante il pranzo ai “carissimi” che a centinaia vengono accolti tutti i giorni (foto sopra). Parteciperanno anche alla sistemazione del magazzino indumenti da distribuire e potranno effettuare alcune attività di manutenzione e bricolage. All’interno del MICO invece confluiranno le donazioni di riso e di altri cibi disidratati della Fondazione Rise Against Hunger. Ben 80 volontari congressisti divisi in squadre si alterneranno in un grande spazio assegnato per confezionare pacchi alimentari che verranno poi spediti nelle aree del mondo che ne hanno maggiore necessità.
Ambiente – Non è stato facile trovare in una zona relativamente vicina delle aree dove effettuare una classica attività per l’Ambiente, la pulizia dei giardini e dei parchi. Ci ha dato una mano l’Assessorato all’Ambiente del Comune di Milano assegnando il Monte Stella, la cosiddetta montagnetta di Milano, costruita con le macerie della 2ª guerra mondiale, e i Giardini di Porta Venezia, in zona centrale. Al Monte Stella 50 volontari divisi in due squadre faranno la pulizia di ampie zone, con le attrezzature fornite gratuitamente dall’AMSA, la società che fa la manutenzione dei giardini. Ai Giardini di Porta Venezia 30 volontari effettueranno in parte la pulizia ma soprattutto la verniciatura di alcune delle 500 panchine.
Disabilità – L’inclusione dei disabili è un obiettivo umanitario del mondo Lions. L’associazione dei Giovani per i Giovani hanno organizzato una manifestazione di Dragon Boats, le pittoresche barche di 20 posti, con equipaggi di Leo e Lions insieme a gruppi di disabili: tutti dovranno remare e fare una piccola gara sui Navigli.
Diabete – Due le attività previste, lo screening della glicemia e la compilazione della scheda rischio, un questionario che fornisce indicazioni sul possibile rischio di avere diabete. È stato assegnato un ampio spazio e diverse postazioni con i volontari medici Lions. Non ci sono limiti al numero di test da effettuare, che non vanno prenotati, ma qualsiasi congressista può usufruirne. Si pensa un numero di 500 screening durante la Convention. Inoltre, il ristorante del MICO aprirà uno sportello dove si potrà acquistare un pasto a basso indice glicemico.
Vista – Abbiamo a disposizione due apparecchiature, una per la rilevazione del glaucoma e una per la rilevazione della degenerazione maculare. Lo spazio dedicato è quello all’interno del MICO, dove si svolgeranno tutti gli screening. Tutti possono fare il test, curato da medici e ottici Lions.
Udito – Un Lion di Genova offre una cabina per la misurazione dell’udito e, insieme con un suo collega, effettuerà il test. Lo spazio è quello assegnato agli altri screening.

* Coordinatore del Distretto 108 Ib4 per la Convention Internazionale del 2019.