Bauli d’arredo e da viaggio unici e fatti a mano. La maison Emilio Scolari di Milano

Bauli d’arredo e da viaggio unici e fatti a mano. La maison Emilio Scolari di Milano

La pelletteria a conduzione famigliare degli Scolari nasce nel 1922, in via Cerva 19, a due passi dal Duomo di Milano. Da allora, tre generazioni di Scolari – il nonno, lo zio e poi i due fratelli Andrea ed Emilio – si sono succedute alla guida della più antica bottega artigiana di Milano.
Nel 1968, Emilio Scolari, passato da “garzone” a nobile maestro d’arte, fonda la ditta omonima e si specializza in bauli da arredo e da viaggio. E ancora oggi, i bauli Emilio Scolari, dopo quasi 100 anni di attività, rappresentano il valore artistico del prodotto artigianale italiano che sopravvive alle mode e non teme i fragori della modernità.
I bauli dell’antica maison di Milano, infatti, sono ancora oggi realizzati con i metodi lavorativi di un tempo e sono “per sempre”, come i diamanti della famosa pubblicità.
Sono realizzazioni fatte a mano, ricche di poetiche senza tempo, veri monumenti all’abilità tecnica dell’uomo. Inoltre, con particolari unici che personalizzano il baule in base alle esigenze di chi lo acquista. Infatti, il servizio “su misura della bottega”, offre la possibilità di personalizzare il proprio baule in stile vintage e moderno, partendo da una consulenza per la progettazione passando dalla realizzazione grafica fino alla realizzazione del manufatto. Abbiamo chiesto a Fabio Antonio Orzieri, owner della Maison Scolari, di raccontarci il suo rapporto con il fondatore.

“Io l’ho conosciuto… lo sguardo, i suoi occhi, non li dimenticherò mai. Uno sguardo fatto di passione e di amore, di ricerca dell’armonia e di cura nei particolari, ma soprattutto di emozioni. La prima volta che lo vidi pensai: “Cosa direi per avere uno sguardo così”. Da lì a poco ebbi la fortuna di divenire suo allievo. Quando le sue mani stendevano le pelli ed iniziava a tagliare dandole la forma desiderata, vedendo il volteggiare delle sue mani e l’eccitazione mista all’emozione del suo sguardo, capii il perché di tanta passione.
Con il tempo anche le mie mani divennero lo strumento della mia fantasia e della mia creatività e allora, solo allora, lui mi guardò e mi disse “Finalmente posso riposare, sai sono stanco, la passione è un’energia meravigliosa che ti consuma, ti avvolge e ti tiene prigioniero, ed io credo di averle dato tutto.
Finalmente vedo” disse…, “cosa” gli chiesi io, “lo sguardo, la passione l’entusiasmo in quello che fai e se amo quello che ho creato, devo essere in grado di lasciarlo andare, adesso posso riposare… ora tocca a te”.
Tra 5 anni il brand compirà 100 anni cosa è cambiato nella vostra produzione? Di fatto non è cambiato niente. Scolari mi diceva sempre “il vero cambiamento di un artigiano sta nella conservazione dei suoi valori”. Secondo noi per essere diversi occorre andare contro corrente, conservare, custodire, condividere e al tempo stesso osservare i cambiamenti e trarne il meglio.
Chi cerca un baule Emilio Scolari? Lo cerca chi vuole un manufatto unico, non industrializzato, ma fatto a mano, lo desidera chi vuole scegliere tutto, dal passo dell’impuntura, ai tessuti di rivestimento sia interno che esterno, chi vuole scegliere i colori, i particolari metallici e tutti i dettagli che occorrono per realizzarlo, lo cerca chi non si accontenta ma vuole qualcosa di unico.
Note distintive? La scelta di materiali di eccellente qualità già selezionati. Sei linee di pellame disponibile, oltre centoventi colori, differenti texture per soddisfare anche il tatto, senza dimenticare che tutti i nostri bauli sono numerati per una vera rintracciabilità, garantiti a vita e robusti. Tutte le maniglie del baule sono di nostro design esclusivo.
Quanto tempo occorre per creare un baule? Se consideriamo, dalla progettazione alla consegna, accorrono 45 giorni. Pensi che occorrono 4 ore per ribattere a mano i quasi 500 chiodi necessari per la chiodatura esterna, che per tagliare, montare e preparare il fusto in pioppo ci vogliono quasi due giorni, per realizzare un solo cassetto occorrono più di due ore.